photo provided by Chiara Esposito

 

Sono Matteo Cardamone.
Designer e backpacker globetrotter.
Sportivo full time, alpinista nei weekend più caldi,
con Marta e l’arte contemporanea in quelli freddi,
film d’essay e cucina slow ⭑⭑⭑⭑⭒.
Ricercatore assiduo di esperienze extra-orario,
passioni alla base di ogni mia ispirazione.

Don’t try to think outside your box.
Instead, grow it. Bring new things in.

You, Inc. H. Beckwith, C.K. Cliffor

 

bio

Nasco a Ivrea il 24 febbraio 1989.
Terminato il liceo scientifico A.Gramsci nel 2008, mi sono trasferito a Torino per seguire il corso di grafica pubblicitaria all’Istituto d’Arte Applicata e Design.

Dopo la triennale e le prime esperienze da graphic designer dedicate unicamente alla cultura visiva, decido con il tempo di approfondire il lato organizzativo di questo lavoro, convinto che integrando nuove capacità, avrei proposto soluzioni creative reali. Da allora seguo un percorso che mi ha portato ad allargare maggiormente i miei orizzonti, pensando come project manager, relazionandomi con i clienti e portando quindi valore aggiunto al mio lavoro.

Gli studi e le agenzie che ho frequentato in questi primi anni mi hanno permesso fino ad oggi di crescere e di investire sul mio obiettivo professionale: diventare una figura di riferimento all’interno di un team, alla ricerca di soluzioni creative lavorando di squadra.

 
Screenshot_2017-06-25-18-26-36-485_com.miui.videoplayer-01.jpg
 
bottone_skill-01.png
 

Esercitando con il tempo la creatività, definita da un mio professore come “associazione non convenzionale di idee”, sono riuscito a costruirmi un metodo personale che mi ha aiutato giorno per giorno ad affrontare la progettazione in maniera razionale. A fare della mia passione, una professione concreta, oltre l'impiego della fantasia.


2010 → 2012

bottone_skill-02.png
 

In principio, esercitare la creatività in ambiente lavorativo si è rivelata una sfida impegnativa, scontrandomi con tempi e problematiche reali di tutti i giorni, ho imparato ad affiancare all’attitudine per il design quella per il problem solving. Lavorare in strutture ad assetto orizzontale mi ha allenato alla ricerca pragmatica di soluzioni.


2012 → 2015

bottone_skill-03.png
 

L’evoluzione della mia figura professionale mi ha poi portato con l’esperienza, ad un salto di responsabilità con la gestione di piccoli team di lavoro. Attraverso la sperimentazione di tool legati al project management, ho potuto lavorare maggiormente sulla mia leadership trovandomi a coordinare le attività di più persone.


2015 → next

 

 
 

progress 

Gen 2016 - present
Undesign
art director
project manager

Nov 2011 Dec 2015
Mybosswas
art director
copywriter

Feb 2011 Giu 2011
Japs!
graphic designer
retail dept.

Feb 2010 Giu 2010
Catchwork
graphic designer
packaging designer

 

SPECS 

Adobe Photoshop
Adobe Illustrator
Adobe InDesign
-
Trello
Tracking Time
Freedcamp
Ace Project
-
Google Drive


 

 

🔝BOOKS  

Taiichi Ohno
Lo Spirito Toyota
ita | amazon →

Marty Neumeier
The Brand Gap
eng | amazon →

Harry Beckwith
Christine K. Clifford
You, Inc.
eng | amazon →

Simon Sinek
Start with Why
eng | amazon →

 

 
 

 


MORE →

Il tempo è denaro, sentiamoci subito.

Ci sono molti modi per iniziare
a collaborare, capiamo insieme come,
in base alle tue esigenze e alle problematiche da risolvere.